Questo sito utilizza i cookies per offrirle la migliore esperienza sul nostro sito

Dipartimento di Sanità Pubblica, Medicina sperimentale e forense

Presentazione

All’interno del Laboratorio di Odontostomatologia Forense vengono svolte diverse ricerche a fini identificativi.

L’obiettivo finale è quello di portare contributi alla ricerca scientifica medico-legale e nel contempo fornire un valido supporto alla magistratura con indagini mirate a fini identificativi.

Attività

A) Ricostruzione del profilo biologico di soggetti non conosciuti.

Più propriamente si analizzano le diverse variabili che intervengono per una corretta identificazione, intesa come diagnosi di specie, razza, sesso,età. Nei casi complessi si procede alla ricostruzione facciale.

Qualora vi sia un sospetto di identità, si procede alla comparazione di dati raccolti prima della scomparsa (Ante-Mortem) e quelli eseguiti sullo sconosciuto (Post-Mortem). Essendo indiscutibile il vantaggio di confronto tra esami radiologici A.M. e P.M., le radiografie odontoiatriche, e non solo, rappresentano un valido strumento identificativo nel caso di rinvenimento di sconosciuti, di resti scheletrici e nei disastri di massa. Oltre alla peculiarità dentali ed ossee, vengono analizzate tutte quelle caratteristiche morfologiche di eventuali interventi odontoiatrici.

B) Analisi di radiogrammi per valutazione del grado di imputabilità.

Attraverso lo studio di immagini radiologiche, quali “polso” e “3°molare permanente” (dente del giudizio), si procede a prospettare l’età sul vivente.

C) Attività di consulenza:

  • vengono svolte perizie e consulenze in tema di responsabilità professionale dell’odontoiatra o di altri specialisti;
  • si eseguono valutazioni di danni odontoiatrici in ambito di responsabilità civile;
  • si effettuano perizie in ambito penale in relazione a danni odontoiatrici.

News dall'Università

Pagina Facebook